fbpx
LA RALLY-O.... UNO SPORT CHE UNISCE!

Quest’estate la Rally-O Opes ce l’ha fatta esordendo nel Lazio con il trofeo Summer Edition.

Due giornate all’insegna dello sport … che “Unisce”…

Si è respirata un’aria di festa, troppo tempo rimasta sopita negli animi delle persone, dove tutti hanno tifato per tutti.

L’importante era divertirsi con il proprio cane nel pieno spirito della Rally-O.

Stare in compagnia all’insegna dell’amicizia e della spensieratezza.

Finalmente dopo un lungo periodo in cui tutto sembrava immobile, e l’alternanza di zone gialle e rosse in tutta Italia la facevano da padrone impedendo la ripresa di qualsiasi sport, quest’estate la Rally-O Opes ce l’ha fatta esordendo nel Lazio con il trofeo “Summer Edition” presso il centro cinofilo Dog School di Anzio.

Due giornate all’insegna dello sport … che Unisce!

Ciò che si è respirato era proprio quello di cui c’era bisogno da tanto: un’aria di festa troppo tempo rimasta sopita negli animi delle persone, dove tutti hanno tifato per tutti, l’importante era divertirsi con il proprio cane nel pieno spirito della Rally-O, stare in compagnia all’insegna dell’amicizia e della spensieratezza.

Questa atmosfera non ha contagiato solo gli adulti ma anche i più giovani tant’è che hanno debuttato diversi junior, categoria che comprende i bambini dagli 8 ai 18 anni, sorprendendo tutti gareggiando con la loro calma e scioltezza come se fosse una cosa naturalissima, come sempre sono gli adulti che complicano anche la cosa più semplice basta ritrovare quello spirito fanciullesco che  ognuno di noi a volte ha paura di esternare, vi posso assicurare che in queste due giornate aleggiava un po’ su tutti.

Durante questa manifestazione ai giudici titolari, Francesco D’Alessandris e Pier Paolo Perisotto si sono affiancate le 3 tirocinanti, Carolina Longo, Rosella Corvari e Francesca Romana De Honestis che si sono diplomate a tutti gli effetti giudici nazionali di Rally-O alla serata finale.  

Pensate che la Rally-O si sia fermata qui? Assolutamente no, tra agosto e settembre nelle varie regioni italiane è stato un susseguirsi di Open Day per far conoscere questa disciplina. Lo start up è partito dalle Marche passando per il Lazio e arrivando in Toscana.

Per iniziare la stagione sportiva alla grande, il referente nazionale della Rally-O, Francesco D’Alessandris, dopo un attento esame dei vari curricula ha nominato i referenti regionali che dovranno portare avanti con grinta e tenacia questa disciplina:

  • Aldana Barazarte Jesus Antonio Referente Regionale Triveneto;
  • Pelletti Laura referente Regionale Regione Marche;
  • Bartolozzi Cinzia Referente Regionale Toscana;
  • D’Alessandris Francesco Referente Regionale Lazio;
  • Antinori Stefano Referente Regionale Sardegna.

Alcuni di loro freschi di nomina, si sono messi subito all’opera e il 18 settembre a Pollenza nelle Marche, presso il campo cinofilo Space Jam 2.0, con la referente Laura Pelletti, è partito il corso istruttore Rally-Obedience; nelle altre regioni invece è stato programmato per l’anno 2022.

Lazio, Marche e Toscana non hanno certo intenzione di fermarsi qua, ecco i calendari delle gare con le varie finali regionali:

  1. Gare regionale Lazio: 26 settembre cc Lo Strecane, 24 ottobre cc HomoCanis, 21 novembre cc Cane Campione, 5 dicembre finale regionale cc Dog School Anzio.
  2. Gare regionali Marche: 24 ottobre cc Space Jam 2.0, 28 novembre cc Space Jam 2.0, 18 dicembre finale regionale cc Space jam 2.0.
  3. Gare regionali Toscana: 14 novembre cc Dog’s Livorno, 4 dicembre cc Dog’s Livorno, 18 dicembre finale regionale cc Dog’s Rosignano.

Nelle prime due gare del Lazio i Junior sono stati quel valore aggiunto che ha fatto la differenza. Il clima di immobilità che si respirava pochi mesi fa sembra ora un ricordo lontano, la Rally ha preso il via alla grande tant’è che nella seconda gara hanno partecipato 42 binomi. Il tutto si è svolto in una giornata dal clima mite tipico delle ottobrate romane con quella atmosfera tipica di una grande famiglia che si è riunita per fare una festa. Nella terza gara ci sono stati tanti esordienti, alcuni con un po’ di ansia, ma tutti con il sorriso sulle labbra pronti a divertirsi indipendentemente dal risultato.

La prima gara del circuito Marche si è svolta a Pollenza (MC) presso il centro cinofilo Space Jam 2.0, giudice la referente regionale, Laura Pelletti. I binomi sono stati soltanto 5 ma tutti eccellenti con la voglia di continuare quest’avventura dopotutto l’importante è iniziare: la Rally è come un virus… è contagiosa e si espande in un attimo.

La Toscana ha esordito il 14 novembre, giudice Elisa Mengozzi, sfidando le condizioni avverse del tempo, i binomi, anche se non tantissimi, si sono divertiti ed emozionati. Quando la voglia di Rally-O è irresistibile le distanze si azzerano, e Sansone asd della Liguria ha partecipato a quest’ultima gara incuranti dei diversi chilometri d’affrontare.

La Rally-O non poteva mancare all’evento Dog Lover’s Day che si è svolto sia nel centro commerciale Casilino di Roma il 31 ottobre, sia in Toscana a Livorno presso il centro commerciale Fonti del Corallo il 24 ottobre. In questa occasione la Rally-O si è resa protagonista tant’è che diverse persone con il proprio amico a 4 zampe si sono fermate a guardare in cosa consistesse la disciplina e non solo, sono state loro stesse le star di queste giornate cimentandosi in un mini percorso con l’aiuto degli istruttori.

Possiamo dire che il debutto della Rally–O Opes è stato strepitoso, ha saputo ridare quell’entusiasmo e quella voglia di stare insieme che la pandemia aveva reso impossibile.

 

La famiglia della Rally è in continua crescita e tante altre novità sono in arrivo!

“Riunirsi insieme significa iniziare; rimanere insieme significa progredire; lavorare insieme significa avere successo” (Henry Ford)

Francesco D’Alessandris, Referente Nazionale Rally-O Opes Cinofilia

X