fbpx

CORSO PER FORMATORE CINOFILO

CORSO PER FORMATORE CINOFILO
50 Crediti formativi

La qualifica Tecnico Formatore Cinofilo è l’ultimo livello formativo SNaQ. 

Il riconoscimento formativo più alto del sistema nazionale delle qualifiche del CONI.

FORMATORE CINOFILO

Programma del corso

  • Chi è il docente, che ruolo ha e che competenze deve avere
  • Le basi della comunicazione (Comunicazione efficace)
  • Comunicazione Verbale/ Non verbale / paraverbale Filtri percettivi
  • Metamodello
  • Struttura superficiale e profonda
  • Ascolto attivo
  • Ricalco e Guida
  • Le Motivazioni (teoria e applicazioni), I bisogni
  • Come individuare motivazioni e bisogni
  • A cosa serve saperli individuare ai fini della didattica Empatia e Sintonia
  •  
  • Come costruire il materiale didattico
  • Bibiliografia/sitografia e produzione propria
  • Le fonti (recenti, scientifiche e attendibili)
  • Uso di foto e video (Privacy)
  • Come si usa materiale visivo (foto e video), come sceglierlo in base all’obiettivo
  • Le differenze: La docenza in FAD (on line) e in presenza
  • Strumenti per verificare le competenze acquisite.
  • Uso del Power Point:
    • allestire la presentazione
    • mappa concettuale
    • Argomenti: dare il giusto tempo agli argomenti, gestione del tempo
    • Parole chiave / Concetti scritti (se le slide sono
      materiale di studio)
    • Sommario iniziare, punti salienti, conclusione e
      ripasso

LEZIONE PER CASA TRA IL PRIMO MODULO E IL
SECONDO:
Preparazione di una breve presentazione che verrà analizzata al modulo successivo

  • Parlare in Pubblico. Public Speaking
  • Presentarsi come docente
  • Cosa dire e cosa non dire
  • Gestione delle domande
  • Gergo, termini professionali, dialetto, battute e ironia
  • Come smorzare i contenuti
  • Uso della voce (enfasi e pausa)
  • Fare domande durante l’esposizione
  • Ricevere domande scomode, gestione delle provocazioni
  • Interruzioni
  • Tempi da dare alle domande
  • Analisi delle presentazioni preparate dai partecipanti
  • Gestione dei gruppi
  • Relazione tra i partecipanti e relatore
  • L’ausilio dell’assistente
  • Laboratori / Esercitazioni / Test / Role Playing
  • Imparare a imparare
  • Collaborazione e competizione (all’interno delle
    dinamiche di aula)
  • Piano di sviluppo prossimale. Sviluppo del potenziale

7. Come stimolare l’attenzione.

VAI ALLA PAGINA DEL CORSO

CONTATTACI

TECNICO FORMATORE CINOFILO

TECNICO FORMATORE CINOFILO
50 Crediti formativi

La qualifica Tecnico Formatore Cinofilo è l’ultimo livello formativo SNaQ. 

Il riconoscimento formativo più alto del sistema nazionale delle qualifiche del CONI.

FORMATORE CINOFILO

Programma del corso

  • Chi è il docente, che ruolo ha e che competenze deve avere
  • Le basi della comunicazione (Comunicazione efficace)
  • Comunicazione Verbale/ Non verbale / paraverbale Filtri percettivi
  • Metamodello
  • Struttura superficiale e profonda
  • Ascolto attivo
  • Ricalco e Guida
  • Le Motivazioni (teoria e applicazioni), I bisogni
  • Come individuare motivazioni e bisogni
  • A cosa serve saperli individuare ai fini della didattica Empatia e Sintonia
  •  
  • Come costruire il materiale didattico
  • Bibiliografia/sitografia e produzione propria
  • Le fonti (recenti, scientifiche e attendibili)
  • Uso di foto e video (Privacy)
  • Come si usa materiale visivo (foto e video), come sceglierlo in base all’obiettivo
  • Le differenze: La docenza in FAD (on line) e in presenza
  • Strumenti per verificare le competenze acquisite.
  • Uso del Power Point:
    • allestire la presentazione
    • mappa concettuale
    • Argomenti: dare il giusto tempo agli argomenti, gestione del tempo
    • Parole chiave / Concetti scritti (se le slide sono
      materiale di studio)
    • Sommario iniziare, punti salienti, conclusione e
      ripasso

LEZIONE PER CASA TRA IL PRIMO MODULO E IL
SECONDO:
Preparazione di una breve presentazione che verrà analizzata al modulo successivo

  • Parlare in Pubblico. Public Speaking
  • Presentarsi come docente
  • Cosa dire e cosa non dire
  • Gestione delle domande
  • Gergo, termini professionali, dialetto, battute e ironia
  • Come smorzare i contenuti
  • Uso della voce (enfasi e pausa)
  • Fare domande durante l’esposizione
  • Ricevere domande scomode, gestione delle provocazioni
  • Interruzioni
  • Tempi da dare alle domande
  • Analisi delle presentazioni preparate dai partecipanti
  • Gestione dei gruppi
  • Relazione tra i partecipanti e relatore
  • L’ausilio dell’assistente
  • Laboratori / Esercitazioni / Test / Role Playing
  • Imparare a imparare
  • Collaborazione e competizione (all’interno delle
    dinamiche di aula)
  • Piano di sviluppo prossimale. Sviluppo del potenziale

7. Come stimolare l’attenzione.

VAI ALLA PAGINA DEL CORSO

CONTATTACI

X