fbpx

Apertura centri cinofili

Gentilissimi Affiliati e Visitatori, con il nuovo DPCM si stabilisce la riapertura dei centri sportivi al 25 maggio. Potrebbero ravvisarsi, come riferito dal Ministro Spadafora, delle anticipazioni a seguito di ordinanze autonome per Regioni, Province o Comuni

Riapertura Centro Cinofilo

Cosa Fare e Come – Prevenzione

Sarà opportuno, per i Presidenti ASD, stabilire con il proprio staff direttivo/organizzativo e operativo, le modalità per svolgere all’interno del proprio centro, le attività nella tutela e nel rispetto della salute pubblica.

Il vademecum che abbiamo redatto, è uno stralcio della sintesi documentale tratta dal rapporto “Lo sport riparte in sicurezza” del Politecnico di Torino, del quale si fa menzione nel DPCM, e delle linee guida per l’esercizio fisico e lo sport dell’Ufficio Sport della Presidenza del consiglio dei Ministri.

Le considerazioni che seguono sono esplicative, fatto salvo di eventuali specifiche di natura locale, emanate dagli organi territoriali.   

Se ne consiglia un’attenta lettura oltre alla stampa e messa a disposizione come lettura, a tutti i Soci/Tesserati dei 3 elaborati, oltre che seguirne un’attenta e scrupolosa osservanza .

Consigliamo un invio in forma digitale a tutti i vostri Soci/Tesserai 

I tre documenti, stampati e adeguatamente raccolti, dovranno essere ben in evidenza all’ingresso del campo e posti nelle prossimità del cartello nominato NORME GENERALI anch’esso ben esposto all’ingresso del centro cinofilo (scaricabile nell’apposita sezione che troverete di seguito)

All’ingresso del centro dovrà essere applicato il cartello esplicativo: CONTINUIAMO AD ASSISTERVI e PREVENZIONE COVID (sempre scaricabili nella sezione successiva)

Sarà necessario individuare una zona di accesso e una di uscita con percorsi differenti e distanziati. Il percorso sarà evidenziato e accompagnato dal cartello REGOLAMENTO ACCESSO per l’ingresso e REGOLAMENTO USCITA per l’uscita dal centro. Meglio utilizzare un cancello per l’entrata e uno per l’uscita. Se questo non fosse possibile delineare a terra, apposite corsie ( nastro bianco rosso )

Sia durante l’accesso, la permanenza e l’uscita il socio/tesserato dovrà essere sempre accompagnato mantenendo una distanza di almeno metri 2

All’interno del centro dovrà essere messo, in punti ben visibili, il REGOLAMENTO DI PERMANENZA, suggeriamo l’affissione in più punti. La zona dei servizi igienici dovrà avere il cartello specifico allegato.

All’ingresso del centro cinofilo sarà apposto un erogatore per la sanificazione delle mani e il socio/tesserato sarà sempre accompagnato per l’intero tragitto di accesso, permanenza/allenamento e uscita da un Istruttore o assistente.

“Prima dell’accesso alle aree di allenamento il socio/tesserato dovrà compilare l’atto di notorietà ( sempre scaricabile dal sito ) e provvederà alla compilazione del registro presenza con orari di accesso e uscita. Il registro sarà conservato per 40 giorni ( la normativa prevede 14 giorni ) rispettando le normative.”

Sarà necessario individuare un’area per la compilazione dei moduli sopra citati

All’interno delle aree di attività dovrà essere apposto un distributore di sanificazione mani così come all’uscita del centro cinofilo.

I rifiuti prodotti andranno conferiti in appositi cestini, smaltiti giornalmente e appositamente sanificati.

Le porte, le maniglie di accesso al centro ed ogni superficie di contatto dovrà essere sanificata almeno due volte al giorno, all’apertura, alla chiusura del centro ( se ne consiglia la sanificazione ad ogni utilizzo con spray disinfettante e strofinamento meccanico delle superfici )

Ad ogni utilizzo del servizio igienico presente al centro, lo stesso dovrà essere sanificato prima del suo riutilizzo. ( Cartello scaricabile e da apporre in maniera visibile sulla porta di accesso al servizio )

Strutturare un piano di operatività, definendo le azioni per la mitigazione di assembramenti e per lo svolgimento delle lezioni per abbattere la diffusione del COVID-19, ovvero specificare cosa l’associazione mette in atto come procedura per accesso contingentato e svolgimento attività e le modalità di sanificazione degli spazi e la loro frequenza.

Lo spazio per ogni socio tesserato al momento, salvo diversa disposizione, è di 8 metri quadrati.

Gli istruttori del centro, al momento, sono tenuti ad indossare mascherine, guanti, ( salvo diversa disposizione ) e ad accompagnare per l’intero percorso il socio/tesserato e ad assicurarsi del rispetto delle regole previste.

  • Le norme e i comportamenti da seguire, sono presenti nella cartellonistica che DEVE essere esposta e ben visibile – che va esposta all’interno del centro cinofilo ed essere ben evidenza e ripetuta con i cartelloni ” norme generali ” –  ” regole di permanenza ” –  “prevenzione covid ” – scaricabili sempre da questo sito.

In sintesi :

  • Mascherine : al momento non sono obbligatorie fatto salvo disposizioni territoriali specifiche. Invitiamo a considerare comunque l’utilizzo, almeno per gli istruttori. Sempre sulla questione mascherine saranno obbligatorie per gli spostamenti da e verso l’autovettura o porta di ingresso ed uscita e in tutti i punti di accesso.
  • Divieto di “scambio” finimenti utilizzati per l’attività individuale con il cane, come guinzagli, lunghine, flexy. Sarà altresì vietato scambiarsi strumenti di qualsiasi ordine e genere tra istruttore e atleti e atleti/atleti.
  • Sanificazione ad ogni utilizzo ( tra un socio/tesserato e l’altro ) dei cancelli/porte e tutti i punti in cui gli atleti al loro passaggio possono toccare o venire in contatto
  • Non potrà essere somministrata da parte del centro nessun alimento o bevanda, anche se confezionata.
  • Non consentito l’utilizzo di spogliatoi o docce.
  • Sarà fatto divieto l’utilizzo di spazi interni di qualsiasi natura, come club house, rimessaggi e aree solitamente destinate a usi diversi, che comunque dovranno essere sanificate, come previsto.
  • Istituzione di un registro di accesso soci/tesserati, con data, orario di arrivo e uscita da tenere a cura del responsabile della privacy per 40 giorni (l’obbligo al momento è di 14 giorni ma consigliamo un periodo almeno doppio)
  • Opportuno seppur al momento non obbligatorio, il termoscanner con divieto di accesso alla struttura con temperatura superiore a 37,5 gradi (nb: annotare la temperatura sul registro di accesso)
PER RICHIEDERE LA MODULISTICA COMPILA IL FORM
X