City Dog

Walk

PERCORSI FORMATIVI PER I PROPRIETARI DI CANI

 

Il progetto nasce a seguito dell’Ordinanza relativa alla tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani. (c.d. Ordinanza Martini) e delle conseguenti direttive da parte del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali con cui vengono istituiti dei percorsi formativi per i proprietari dei cani (G.U. n. 19 del 25 gennaio 2010).

L’obiettivo del corso di formazione è quello di favorire un corretto sviluppo della relazione tra il cane ed il proprietario al fine di consentire l’integrazione dell’animale nel contesto sociale; in tale quadro, il percorso formativo fornisce anche nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane in modo da sensibilizzare il proprietario ad un possesso più consapevole delle proprie responsabilità.

Il Progetto non deve essere interpretato come un percorso educativo a sé stante, ma deve costituire la naturale prosecuzione di un processo di educazione di base di un binomio.

Il principale obbiettivo del corso di formazione è quello di favorire un corretto sviluppo della relazione tra il binomio al fine di consentire l’integrazione dell’animale nel contesto sociale; in tale quadro, il percorso formativo fornisce anche nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane in modo da sensibilizzare il proprietario ad un possesso più consapevole delle proprie responsabilità.

L’esame, svolto in ambiente cittadino, viene valutato da un Giudice abilitato OPES.

La Segreteria OPES Cinofilia – Dipartimento City Dog Walk provvederà al rilascio del Brevetto attribuendo allo stesso un numero progressivo annuale univoco tratto dall’apposito Registro Nazionale. La Segreteria OPES Cinofilia provvederà inoltre all’inserimento dei dati del binomio certificato nel data base nazionale pubblicato nella pagina web del sito.

La parte teorica prevede 16 ore di lezioni tenute da un Istruttore Abilitato City Dog Walk che verranno tenute in un’aula messa a disposizione dal Centro Cinofilo. Le materie ed argomenti da sviluppare sono quelli previsti dal Decreto 26 novembre 2009 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali pubblicato sulla G.U. del 25 gennaio 2010.

La parte pratica prevede il raffronto con le suddette prove:

  • discesa dalla macchina
  • passeggiata al guinzaglio
  • edicola
  • panchina
  • incontro con persona
  • bar
  • utilizzo museruola
  • accettazione della manipolazione da parte di estranei

Il percorso è quindi teorico- pratico e prevede un esame finale composto da un test teorico e una prova pratica che cane e conduttore dovranno eseguire insieme.

L’Ordinanza Martini prevede due differenti livelli di partecipazione:

– sono FRUITORI VOLONTARI del corso di formazione tutti i cittadini proprietari e detentori di cani o che intendano divenirlo. La partecipazione al percorso formativo per tali fruitori è su base volontaria.
– sono FRUITORI OBBLIGATI i proprietari o detentori dei cani individuati dai comuni in collaborazione con i servizi veterinari ai sensi dell’articolo 1, comma 6 dell’ordinanza.

CITY DOG TENDER

Il Corso City Dog Walk è anche la base di partenza per l’avviamento ad un programma sportivo che prende il nome di “City Dog Tender”.  Quest’ultima è una nuova disciplina che intende creare una osmosi tra più specialità cinotecniche: in essa sono compresi esercizi che normalmente si insegnano nei corsi di educazione ed avviamento allo sport, la cui esecuzione, nelle forme ed i modi, sono maggiormente concentrati sulla comunicazione tra conduttore e cane pur conservando, fondamentalmente, un minimo di attività fisica. Di fatto rappresenta un mix di esercizi tratti da discipline già affermate, come ad esempio l’Agility Dog, La Rally Obedience e l’Obedience.

Alla base della City Dog Tender ci sono una serie di cartelli, descrittivi di un esercizio, che vengono messi in sequenza per formare un percorso (da 15 a 20 a seconda del livello della Categoria cui si partecipa) per la cui esecuzione, che deve avvenire entro un tempo prefissato, è richiesta una comunicazione continua tra il cane ed il proprio conduttore: per tale ragione è consentito a quest’ultimo di parlare ed incoraggiare il proprio cane durante tutto il percorso.

La suddivisione in Livelli, con esercizi e percorsi formulati a difficoltà crescente, consente la partecipazione di cani e conduttori in tutte le fasi di crescita dal punto di vista addestrativo.

perisotto-2

REFERENTE NAZIONALE

Pierpaolo Perisotto

+39 3494777145

Centri Cinofili City Dog Walk

Albo binomi certificati

X